Webinar 
Specializzazione precoce perchè no? Tra evidenza e realtà

 

‘’[...] quell'eccellenza a eseguire un'attività complessa richiede un livello minimo di pratica. I ricercatori hanno deciso quale sia il numero magico per ottenere alte competenze: 10 000 h .’’ (Gladwell M., 2008)

"I bambini coinvolti nello sport dovrebbero essere incoraggiati a partecipare a una varietà di attività diverse e sviluppare una vasta gamma di competenze." (AMERICAN ACADEMY OF PEDIATRICS, 2000)

Chi ha veramente ragione?

I sostenitori della specializzazione precoce si scontrano ormai da anni con i supporter riguardo proposte multisportive. Ma cosa distingue a livello pratico una specializzazione precoce da un approccio multisportivo?

Numerosi sono gli atleti che hanno indirizzato la propria carriera motoria verso una specializzazione sportiva precoce come Novak Đoković o Federica Pellegrini. Numerosi sono gli atleti che hanno variato la propria pratica sportiva prima di specializzarsi con successo in un’unica disciplina come Usain Bolt o Michael Phelps. Qual è la strada da scegliere per raggiungere lo sport di alto livello?

Meno dello “zero virgola” dei bambini che intraprendono uno sport diventeranno dei professionisti. Il restante 99,9% saranno tuttavia giovani che necessiteranno di esperienze emotive e competenze motorie positive, sulle quali basare la propria vita da giovani prima e da adulti poi. Di chi ci vogliamo occupare?

 

PROGRAMMA

  • ANALISI DEL PROBLEMA

  • VARIAZIONI LIVELLO DI FITNESS/PRESTATIVO

  • SPECIALIZZAZIONE PRECOCE

 

MODALITA': PIATTAFORMA DIDATTICA

DURATA: 4 ORE DI CORSO

Iscriviti al nostro webinar

La quota di iscrizione è di 15,00€

arrow&v

ISEC srl - via Sicilia 18 - 51016 - Montecatini Terme (PT) - PI 01884360478 - ©2020